Si fa presto a dire vaccino – II

1. Primi passi
2. La variolazione arriva in Europa
3. Nasce l’immunologia moderna
4. Rischi e benefici
5. Immunizzazione: una pratica medica particolare
6. Immunizzazione e misure igienico-sanitarie
7. Cinque fattori chiave

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

La variolazione arriva in Europa

Lady Mary Wortley MontaguLady Mary Wortley Montagu era moglie di un diplomatico britannico. Nel 1715, a causa di un’epidemia di vaiolo, perse il fratello e rimase lei stessa deturpata dalle cicatrici tipiche di questa malattia. Negli anni tra il 1716 e il 1718, durante il suo soggiorno a Istanbul, al seguito del marito, venne a conoscenza della pratica della variolazione, all’epoca ampiamente diffusa in Turchia. In occasione di una successiva epidemia fece variolare i suoi figli, che non si ammalarono. Al suo ritorno in Inghilterra si adoperò per far conoscere questa pratica anche nel mondo occidentale.

La diffusione della variolazione incontrò molte resistenze in occidente. Oltre alla prevedibile opposizione religiosa, che vedeva nelle epidemie l’espressione della volontà divina e considerava quindi blasfemo opporsi ad essa, gli stessi medici non si mostrarono sempre ben disposti verso di essa, tanto che in buona parte degli Stati Uniti la variolazione fu addirittura vietata.

Questa ostilità nei confronti di una pratica efficace nel contenere una tra le malattie più devastanti della storia dell’uomo può lasciare perplessi, ma era basata su considerazioni abbastanza solide.

Anzitutto bisogna tenere presente che cos’è esattamente la variolazione. Questa pratica è profondamente diversa dalle vaccinazioni attuali. Essa consiste in una vero e proprio contagio deliberato di una persona sana. Dalle cronache dell’epoca sappiamo che i variolati incorrevano pressoché sempre in una febbre violenta, non diversa da quella del vaiolo. In genere la malattia provocata dalla variolazione si fermava a questa fase. La persona guariva senza conseguenze e, soprattutto, senza mai diventare contagiosa. In circa 1 o 2 casi su 100, però, il variolato si ammalava di vaiolo, diventando contagioso, e spesso ne moriva.

Uno dei vincoli etici più importanti del giuramento di Ippocrate, che i medici adottano ancora oggi, è quello di non nuocere al paziente. Contagiare volontariamente una persona, col rischio che questa si ammali seriamente, contribuendo magari a diffondere l’epidemia anziché ad arrestarla, a molti medici pareva poco compatibile con detto giuramento. Altri, invece, pesavano i due rischi, scegliendo quello minore, anche se non era possibile stabilire con certezza se una data persona si sarebbe ammalata o meno nel corso dell’epidemia. La probabilità di esporre ai rischi legati alla variolazione chi non si sarebbe comunque ammalato di vaiolo non era trascurabile.

La questione si trascinò, irrisolta, per quasi un secolo.

‹ 1 – Primi passi Immunologia moderna – 3 ›

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 1 aprile 2013, in Parlando di scienza con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

nopseudoscienze.wordpress.com/

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: