La Scienza non è un burattino!

DarwinFacepalmOn. Elena Fattori,

apprendo ora dal web di una Sua richiesta riguardante un dossier, a proposito del mais MON810, che sia «asettico e scientifico» e che contemporaneamente dimostri la pericolosità per l’uomo e/o per l’ambiente di questa particolare varietà di mais, rea di essere stata prodotta con la tecnica del DNA ricombinante anziché, ad esempio, attraverso mutazione indotte a casaccio con le radiazioni (come avvenuto per la maggior parte cereali che già consumiamo da decenni).

Post Elena Fattori

Ci deve essere un equivoco.

Il mais MON 810, o è pericoloso per la salute, oppure non lo è. O è pericoloso per l’ambiente, oppure non lo è.

Ma non siamo noi a deciderlo. O è una cosa, o è l’altra. I nostri desideri, o le nostre paure, non hanno effetto sulla realtà.

«Reality is that which, when you stop believing in it, doesn’t go away» Philip Dick

L’analisi asettica e scientifica da Lei richiesta è già stata fatta dagli esperti dell’EFSA, i quali hanno concluso che il mais MON810 non presenta rischi né per l’ambiente né per la salute¹. Per questo ne è stata autorizzata la coltivazione. Qualunque relazione che sia davvero asettica e scientifica non potrà che giungere alle medesime conclusioni.

«The good thing about science is that it’s true whether or not you believe in it.» Neil DeGrasse Tyson

Che cosa dunque ci chiede di fare, Senatrice?

Di estrarre dalla letteratura scientifica solo quelle informazioni che fanno comodo alla sua personale agenda politica, nascondendo sotto il tappeto tutto il resto?

Di interpretare i dati in modo scorretto, così da far sembrare il MON810 pericoloso, anche se non lo è?

O magari di falsificare i dati?

Perché se le cose stanno così, On. Elena Fattori, allora non posso che sentirmi profondamente offeso, in quanto essere umano e in quanto (aspirante) scienziato, da questa sua esplicita richiesta di disonestà intellettuale, di scorrettezza scientifica.

La Scienza infatti – quella vera, con la “S” maiuscola – non è un burattino che può essere tirato da una parte o dall’altra, a proprio piacimento, magari staccando un assegno per “finanziare il risultato che mi fa più comodo”.

La Scienza è una forma mentis, un metodo di lavoro, che ha come fine ultimo la conoscenza della Realtà (qualunque cosa essa sia), anche e soprattutto quando questa realtà non ci piace o non ci fa comodo.

«Science is much more a way of thinking than a body of knowledge» Richard Feynman

Se la Realtà non si accorda con la sua personale agenda politica, On. Fattori, non so proprio cosa farci. L’unica cosa che mi viene in mente è: adegui la sua agenda politica alla Realtà. Perchè di sicuro la Realtà non si adeguerà ai Suoi desideri, Senatrice, né a quelli di chicchessia. Non si adeguerà  neppure ai desideri della maggioranza. Ci rifletta su.

Con la speranza che Galileo non sia vissuto in vano.

«The truth may be puzzling. It may take some work to grapple with. It may be counterintuitive. It may contradict deeply held prejudices. It may not be consonant with what we desperately want to be true. But our preferences do not determine what’s true.» Carl Sagan

§

¹ «[…] there is no specific scientific evidence, in terms of risk to human and animal health or the environment, […] that would invalidate its previous risk assessments of maize MON 810.»

http://www.efsa.europa.eu/it/search/doc/3371.pdf

§

Elena Fattori, M5S E MON810
L’approccio in effetti è inusuale per un ricercatore, prima infatti si guardano i dati e poi si decide se essere pro o contro, non viceversa. Così funziona, o almeno dovrebbe funzionare la scienza.
Come non funziona il metodo scientifico: un caso di studio
C’è bisogno di spiegare perché è sbagliato trarre le conclusioni prima e raccogliere i dati poi? Diciamo di sì. Il motivo è che questo ci porta ad una nota fallacia logica chiamata cherry picking, nota anche come fallacia dell’evidenza incompleta. Infatti se non ci limitiamo a cercare tutto ciò che di scientifico è stato scritto in materia ma cerchiamo appositamente prove a favore della nostra conclusione preferita, probabilmente le troveremo, ma ignoreremo anche tutte quelle contrarie, comprese anche quelle che eventualmente confutano specificamente le nostre.

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 14 ottobre 2013, in DibattitoScienza, Parlando di scienza con tag , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. tra i commenti esplicita anche che la cosa sarebbe fatta a titolo volontario.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

Divulgamus

Semplifichiamo la complessità

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

http://thehigherlearning.com/

«Scientific journalism is too important to be left to journalists» Richard Dawkins

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: