E tu, ti sei fatto validare?

E tu, ti sei fatto validare?

1. E tu, ti sei fatto validare?

2. Invecchiare fin da giovani

3. Tressette col gene

4. Ad ogni malattia il suo topo

5. Scarica l’app e diventa farmacologo

6. Primo, non nuocere

7. Una questione di ciambelle

8. Non è tutto oro

9. La madre degli imbecilli

10.La sperimentazione animale e l’umana stupidità

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

Potrebbe capitarvi in qualunque momento. Un bel giorno qualcuno vi ferma e vi chiede:

– Ehi! Stiamo cercando volontari per sperimentare un nuovo farmaco, vuoi partecipare?

Le prime domande che vi passeranno per la testa saranno «Ma è sicuro?», «Ma funziona?»

– Sui topi ha funzionato!

Ti sei fatto validareCerto che messa così c’è da rimanere un po’ perplessi. Che prove abbiamo che i risultati di un esperimento condotto su un topo sia in qualche misura rappresentativo di quanto accade nell’uomo? A dar retta a quello che si legge sui giornali, si ascolta alla radio o si vede in TV, verrebbe da pensare «nessuna». La statistica che la fa da padrone sui media è, in apparenza, inattaccabile e quasi drammatica: secondo quanto stimato dalla stessa FDA1, su dieci potenziali farmaci che superano i test sugli animali, nove non arrivano mai in farmacia. Dati più recenti sarebbero anche peggiori, con una percentuale di fallimento intorno al 95%. Insomma, una vera catastrofe. Verrebbe quasi da pensare che se tirassero a caso ci azzeccherebbero più spesso.

Come mai così tanti candidati farmaci vengono scartati durante la sperimentazione sull’uomo? Quali sono i motivi per cui si rivelano inutili?

Andando a vedere più in dettaglio, salta all’occhio una cosa strana. La sperimentazione sull’uomo è infatti divisa in quattro fasi, chiamate, con grande sforzo di fantasia, fase I, II, III e IV. Ebbene, di tutte le molecole che superano la prima fase di sperimentazione sull’uomo, solo il 12% arriva in farmacia2. Curioso, vero? Se applicassimo il ragionamento di cui sopra, dovremmo concludere che l’uomo non è un modello predittivo per l’uomo. Verrebbe da pensare che per partecipare a un clinical trial (la sperimentazione sull’uomo si chiama così) sia necessario farsi prima validare; tanto per stare sicuri.

Uno mica può saperlo in anticipo se è un essere umano attendibile.

È chiaro che quella frase che ci ripetono ossessivamente ormai da mesi – alla radio, in TV e sui giornali – si fonda su qualcosa di sbagliato.

Appurato che la proprietà transitiva secca non sembra valere né tra animale e uomo, né tra uomo e uomo, rimane da capire il motivo che spinge così tanti ricercatori, in discipline anche molto diverse – oncologi, immunologi, chirurghi, parassitologi… – ad avvalersi della Sperimentazione Animale (SA) per portare avanti le loro ricerche. Nonostante costi, tempi lunghi e incertezze. Ovvero: se è davvero possibile, a parità di risorse impiegate (umane e materiali) ottenere risultati migliori in tempi più brevi, perché insistere con la SA? Dopotutto l’obiettivo di qualunque scienziato è quello di pubblicare (publish or perish!).

Se lo si può fare prima, meglio e spendendo meno, perché no?

La risposta non è semplice, ma un recente articolo apparso su Science del 14 giugno 20133, ci offre un interessante punto di partenza – anzi, di arrivo – per mettere a fuoco il vero ruolo della SA nella ricerca biomedica, e i motivi che la rendono ancora oggi spesso indispensabile.

Però, bisogna cominciare dall’inizio.

§

1. La FDA (Food and Drug Administration) è l’omologo statnitense dell’EMA europeo (European Medicines Agency), o dell’AIFA italiano (Agenzia Italiana per il Farmaco) – http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/2006/ucm108576.htm

2. Nine out of ten statistics are taken out of context; Understandinganimalresearch.org – http://www.understandinganimalresearch.org.uk/assets/document/67263C9E-E007-2486-02CEC292C0BBF97D/nine-out-of-ten-stat.pdf

3. Thomas E. Johnson; Rapid Aging Rescue?; Science (Perspectives) 14 giugno 2013. http://www.sciencemag.org/content/340/6138/1299.summary

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 1 dicembre 2013, in Parlando di scienza, Zoopiria (sperimentazione animale) con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’ha ribloggato su laVoceIdealista.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

nopseudoscienze.wordpress.com/

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: