Tressette col gene

Tressette col gene

1. E tu, ti sei fatto validare?

2. Invecchiare fin da giovani

3. Tressette col gene

4. Ad ogni malattia il suo topo

5. Scarica l’app e diventa farmacologo

6. Primo, non nuocere

7. Una questione di ciambelle

8. Non è tutto oro

9. La madre degli imbecilli

10.La sperimentazione animale e l’umana stupidità

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

Ogni individuo acquisisce metà dei geni da un genitore e metà dall’altro, formando quindi una nuova combinazione di geni, unica e praticamente irripetibile.

Tressette col geneSe paragonassimo i geni a delle carte da gioco, sarebbe come se un individuo prendesse metà del mazzo da un genitore e metà dall’altro (con la non trascurabile differenza che il mazzo sarebbe composto da più di venticinquemila carte!). Prima di questo nuovo abbinamento, però, i geni di entrambi i genitori subiscono un “rimescolamento”, che rende casuale lo scambio di geni. Questo rimescolamento, però, non è perfetto: i geni infatti tendono a rimescolarsi un po’ “a mazzetti” sempre uguali, o quasi. Come facevamo da bambini, prima di imparare la difficile arte di “intrecciare” le carte da gioco.

Così accade che i geni tendano a viaggiare a gruppi, di generazione in generazione. A volte questi gruppi si spezzano, ma non è molto frequente. Gli studiosi di genetica chiamano questi geni che viaggiano spesso assieme, geni correlati, proprio a indicare che tra loro esiste una correlazione nel senso statistico del termine: quando ce n’è uno, probabilmente ci sono anche gli altri.

Dunque, il difetto genetico individuato dalla Eriksson è proprio la causa della progeria, oppure è solo un gene correlato al vero responsabile della malattia?

In caso affermativo, esso è l’unico responsabile, oppure ve ne sono altri?

Infine: la genetica è l’unica responsabile della malattia, o almeno la principale, oppure entrano in gioco altri fattori? Nell’autismo, ad esempio, i geni sembrano avere un ruolo relativamente marginale.

Le prove su cellule coltivate in laboratorio hanno permesso di accertare abbastanza rapidamente che quel difetto genetico provocava alterazioni del tutto simili a quelle già individuate nelle cellule dei malati di progeria. Queste prove – cosiddette in vitro – hanno inoltre permesso di capire qual’è la proteina prodotta da quel gene (si chiama Laminina A), qual’è la sua normale funzione nelle cellule sane e perché la sua forma alterata (che si chiama Progerina) non funziona come dovrebbe. Grazie a queste conoscenze sono inoltre state individuate alcune molecole in grado di migliorare la situazione nelle cellule malate: ovvero dei potenziali farmaci.

Tuttavia, per quanto queste informazioni siano importanti, non sono sufficienti a rispondere ad alcune domande fondamentali: la progeria è tutta qui, o stiamo perdendo tempo dietro a qualcosa di secondario se non addirittura ininfluente?

Inoltre, è possibile far arrivare le molecole individuate in vitro, ad un numero sufficiente di cellule di una persona, in modo da migliorarne le condizioni?

Infine, quei potenziali farmaci, che effetti hanno su una persona nel suo insieme?

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 1 dicembre 2013, in Parlando di scienza, Zoopiria (sperimentazione animale) con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

Divulgamus

Semplifichiamo la complessità

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

http://thehigherlearning.com/

«Scientific journalism is too important to be left to journalists» Richard Dawkins

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: