Anzi, tre!

Lettera aperta all’Elettore Italiano.

voto2Caro Elettore Italiano,

domenica 25 maggio, fra poco più di una settimana, saremo chiamati a votare i 73 nostri rappresentanti nel Parlamento Europeo.

Lo so, non ci siamo mai interessati molto a chi ci rappresenta a Bruxelles, ma in questo abbiamo sempre sbagliato.

Che ci piaccia oppure no; che siamo d’accordo oppure no, l’Europa ha il potere di prendere decisioni importanti su molti temi che ci toccano da vicino: dalla politica energetica ai farmaci; dall’ambiente alle campagne di vaccinazione; dalla sicurezza alimentare agli OGM.

Che ci piaccia oppure no, che siamo d’accordo oppure no, il Parlamento Europeo eserciterà il suo potere.

Quindi, se non vogliamo trovarci tra capo e collo decisioni che non ci aspettiamo e che non ci piacciono – ma che saremo comunque obbligati a rispettare – il minimo che possiamo fare è sforzarci di mandare a Bruxelles le persone che meglio condividono le nostre idee.

Purtroppo per sapere come la pensano i vari candidati a proposito dei molti temi sui quali saranno chiamati a decidere a nome nostro, non possiamo fare affidamento sui partiti. Il gruppo Dibattio Scienza, ad esempio, ha provato a farsi dire dalle diverse forze politiche in corsa, quali decisioni intendono prendere su cinque importanti temi di competenza europea. Ad oggi, non è arrivata nessuna risposta, e nei programmi ufficiali c’è solo aria fritta.

Il motivo sembra essere tanto semplice quanto squallido: i partiti stanno cercando di usare i seggi del Parlamento Europeo come vacanza premio per gli amichetti trombati nelle passate elezioni. Vacanza pagata da noi, ovviamente, perché i soldi dell’Europa sono sempre e comunque i soldi delle nostre tasse.

Il risultato di questa bella pensata è che in ogni lista troviamo, fianco a fianco, persone con idee diametralmente opposte. Per questo i partiti non rispondono: non hanno nessun vero programma politico per l’Europa, neppure la più vaga linea di pensiero comune. Solo aria fritta, nessuna idea concreta, se non quella di mandare in vacanza a Bruxelles, a spese nostre, i loro amichetti del cuore.

Tuttavia, caro Elettore, noi abbiamo il potere di evitare questo squallore. Ne abbiamo il diritto. Di più, ne abbiamo il dovere.

Questo nostro “superpotere” ha un nome: si chiama preferenza (anzi, tre!).

Sì, nella scheda elettorale per le elezioni europee possiamo scrivere nome e cognome dell’esatta persona (anzi, tre!) che vorremmo ci rappresentasse a Bruxelles.

È un potere enorme, perché ci consente di lasciare a casa i cialtroni, semplicemente votando una qualsiasi altra persona seria (anzi, tre!). Un potere di scelta che i partiti ci hanno negato da tempo per i nostri rappresentanti nazionali, ma che ancora abbiamo per quelli europei. Usiamolo.

Lo so, dovremo scavare nelle liste elettorali della nostra circoscrizione; scandagliare pagine del web e di wikipedia; spulciare curricula e profili FaceBook. Di ogni singolo candidato. Uno per uno. D’altra parte non abbiamo scelta: i partiti si guardano bene dal fare questo lavoro al posto nostro. Magari dovremo anche tirarli per la giacca, i candidati, per avere qualche risposta esplicita, come ha fatto la rivista Wired con alcuni candidati delle principali liste in corsa. Perché noi #vogliamosapere

Sono convinto, caro Elettore, che un candidato (anzi, tre!) che la pensa come te, quasi come te, ragionevolmente come te, alla fine si trovi, da qualche parte.

Quando avrai finalmente trovato questa persona (anzi, tre!), scrivi il suo nome sulla scheda elettorale, come spiegato qui, oppure qui, o anche qui.

Soprattutto, nel caso il tuo candidato venga davvero eletto, appiccicati a lui e assicurati che poi faccia davvero ciò che ha detto di voler fare. Perché a parole son bravi tutti, ma dopo…

§

Elezioni europee – Le domande di Dibattito Scienza
Il 25 maggio 2014 gli italiani si recheranno alle urne per eleggere i membri del nuovo Parlamento Europeo. In occasione di questo evento, Dibattito Scienza ha deciso di porre alcune domande di carattere scientifico ai leader dei partiti/movimenti candidati. Le domande sono state selezionate dagli utenti del forum e del nostro gruppo Facebook.
Elezioni europee: cinque domande per la scienza
Manca meno di un mese all’appuntamento con le elezioni dei membri del nuovo Parlamento Europeo, e Dibattito Scienza – il gruppo nato nel 2012 su Facebook con l’obiettivo di di portare la scienza e il metodo scientifico all’interno del dibattito politico – ha deciso di ripetere l’iniziativa presa per le primarie del centrosinistra prima e per le elezioni politiche del 2013, e porre alcune domande su questioni di carattere scientifico ai leader dei partiti/movimenti candidati.
Elezioni europee e amministrative
Per la prima volta nella storia dell’Unione europea, infatti, il nuovo Parlamento, in base alle novità introdotte con i Trattati di Lisbona, eleggerà chi sarà alla guida della Commissione europea, organo esecutivo dell’UE.
Elezioni Europee e Amministrative 2014
Nella sola giornata di domenica 25 maggio si vota per eleggere i membri italiani del Parlamento Europeo. Nella stessa data si vota anche per il rinnovo dei consigli Regionali di Abruzzo e Piemonte e per il rinnovo delle amministrazioni comunali in oltre 4.000 comuni.
Le elezioni europee e la scienza
Che piani ci sono per gli OGM? E per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica? Saranno mantenute in Italia le restrizioni non previste dalla direttiva europea sull’uso di animali a fini sperimentali? Ci sono un sacco di cose che si potrebbero chiedere ai candidati alle imminenti elezioni

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 16 maggio 2014, in DibattitoScienza, Europee 2014 con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’ha ribloggato su laVoceIdealista.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

nopseudoscienze.wordpress.com/

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: