Oltre gli OGM: possiamo permetterci di continuare a dire no?

In Italia gli agricoltori stanno ancora combattendo una kafkiana battaglia legale contro le istituzioni per veder riconosciuto il loro diritto a coltivare ciò che invece siamo costretti a importare. Mentre la battaglia legale infuria su varietà di mais già vecchie di vent’anni, sul mercato arriva una nuova generazione di prodotti ingegnerizzati, con un grande potenziale ecologico, sanitario ed economico. Saremo così folli da dire di no anche a questi?

Tutto ciò che mangiamo è modificato geneticamente.

Negli ultimi cinquant’anni il codice genetico dei cereali che consumiamo quotidianamente è stato strapazzato in ogni modo possibile: dagli incroci improbabili tra specie diverse, al trattamento con sostanze chimiche mutagene, alle radiazioni. Tutte tecniche di mutazione perfettamente accettabili anche per le coltivazioni biologiche. Tutte tecniche che agiscono assolutamente alla cieca, tanto che ancora oggi non sappiamo esattamente quali mutazioni ci siamo tirati dietro dai primi esperimenti pionieristici di ingegneria genetica ante-litteram.

Solo negli ultimi anni abbiamo imparato a modificare il codice genetico del nostro cibo in modo razionale, preciso e pulito, utilizzando la tecnica detta del DNA ricombinante per aggiungere geni utili – e solo quelli! – alle nostre piante. Le nuove varietà ottenute dall’applicazione di questa tecnica precisa e pulita sono classificate sotto il grande nome collettivo di Organismi Geneticamente Modificati (come se gli altri non lo fossero… ) ed è proprio su di loro che si è scagliata una vera e propria campagna d’odio, di anti-marketing, priva di qualunque base razionale. Basti pensare che, a distanza di quasi vent’anni, non si è vista traccia di nessuna delle catastrofi propagandate dai professionisti dell’anti-marketing, che però continuano ad inveire contro questa tecnologia. A volte passando addirittura alle vie di fatto.

In Europa, e in Italia in particolare, i capricci dei fanatici anti-ognicosa la fanno da padroni, con grave danno sia per l’ambiente che per la nostra già fragile economia. Indirettamente, anche per la nostra salute.

Per fortuna il resto del mondo va avanti, e sulla scena in questi giorni è comparsa un’altra nuova tecnologia, a cui ci si riferisce genericamente come “editing genetico”, oppure con il suo nome scientifico di metodo delle TAL-nucleasi. Questa tecnica, a differenza del DNA ricombinante, non serve ad aggiunge geni utili, ma a rimuovere quelli dannosi; in particolare quei geni che rendono le piante vulnerabili alle malattie. Molte altre tecniche più o meno simili sono in fase di sviluppo.

La Chinese Academy of Sciences, grazie a questa tecnica, sta sviluppando una varietà di grano resistente ad alcune muffe (la ruggine del grano), che permetterà di evitare i relativi trattamenti antifungini, con beneficio per l’ambiente e indirettamente anche per la salute del consumatore. Modifiche analoghe sono in corso di sperimentazione anche sul riso.

Gli Alti Prelati dell’anti-ognicosa diranno di no anche questa volta?

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 24 luglio 2014, in Evidence-based policy, OGM, Parlando di scienza con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. L’ha ribloggato su laVoceIdealista.

    Mi piace

  2. L’ha ribloggato su librerianaturae ha commentato:
    Importanti considerazioni

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

nopseudoscienze.wordpress.com/

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: