YouTube diventa Università

Pubblicare video su YouTube potrebbe presto diventare più complicato, soprattutto se i video conterranno tesi in disaccordo con la comunità scientifica mondiale.

Sappiamo tutti che il proliferare di video dai contenuti quantomeno dubbi ha reso molto difficile, se non addirittura impossibile, sfruttare il potenziale didattico di uno strumento importante come YouTube. Le cose potrebbero presto cambiare.

Nulla è ancora ufficiale, ma la novità è talmente grande e coinvolge così tante persone che, in pieno stile wikileaks, qualcosa alla fine è trapelato.

Da tempo l’uso sconsiderato di questo potente strumento di condivisione di contenuti multimediali, portato avanti da ciarlatani di ogni genere, è finito sotto la lente del colosso di Mountain View. Sarebbe stato il diffondersi di espressioni come “laurea su youtube”, dall’evidente connotazione negativa, a convincere i proprietari della piattaforma che il proliferare incontrollato della cialtroneria stava arrecando un danno d’immagine all’azienda stessa.

Secondo le indiscrezioni, il colosso della rete si sarebbe quindi rivolto a due pesi massimi dell’informazione scientifica: la AAAS di Washington, e il NPG di Londra, che pubblicano le due più importanti riviste scientifiche del pianeta. L’obiettivo è quello di invertire il progressivo degradarsi dell’immagine della piattaforma stessa.

Larry Page, fondatore di Google, tiene il suo discorso al meeting annuale della AAAS.

Larry Page, fondatore di Google, tiene il suo discorso al meeting annuale della AAAS.

La novità in fase di studio è destinata a lasciare il segno: tutti i video caricati sul server del colosso della condivisione mediatica verranno infatti smistati verso una serie di commissioni di esperti che ne revisioneranno i contenuti prima di approvarne la pubblicazione. I video già presenti in rete verranno oscurati, in attesa della verifica dei contenuti, e quelli che non supereranno la revisione saranno rimossi dalla piattaforma.

Si preannunciano tempi duri per i ciarlatani, che si troveranno a dover fare i conti con una vera propria peer-review, come quella che già avvieine per le riviste scientifiche più importanti.

YouTube peer review

Uno screenshot della versione beta-test di quella che potrebbe diventare la nuova interfaccia di caricamento dei video su YouTube. La nuova interfaccia, ancora in fase di sviluppo, è disponibile solo su alcuni server privati, dedicati allo sviluppo.

Il colosso di Mountain View sembra però intenzionato a puntare ben più in alto di una semplice scrematura dei contenuti pseudoscientifici. È infatti allo studio un sistema di indicizzazione dei contenuti che – grazie ai likes, ai riferimenti incrociati, alle condivisioni e ai commenti lasciati dagli utenti – permetterà di assegnare un indice di qualità sia ai singoli video che ai canali YouTube. A questi indici potranno poi essere associati dei veri e propri credici formativi.

L’istruzione online non è certo una novità e YouTube già dispone delle funzioni necessarie a rilevare se un video è stato guardato interamente oppure no. Ogni video e ogni canale, inoltre, già possiede un identificativo univoco; sarà quindi sufficiente accedere alla piattaforma con il proprio account google, per visualizzare i video che hanno superato la revisione ed accumulare così i relativi crediti informativi – opportunamente classificati nei diversi ambiti del sapere – fino ad ottenere la relativa certificazione.

La laurea su YouTube diventerà presto realtà, e sarà una cosa seria.

§

Informazioni su WorldsOutsideReality

«Hold faithfulness and sincerity as first principles. Have no friends not equal to yourself. When you feel you have faults, do not hesitate to correct yourself.» (Confucius; Analects, 9.25)

Pubblicato il 1 aprile 2016, in Comunicare la scienza, Parlando di scienza con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

nopseudoscienze.wordpress.com/

Senza futuro, ma a Quark duro

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Esperta in Disturbi d'ansia-Attacchi di Panico e Psicologia della Coppia

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit

Bufale e Dintorni

Bufale e dintorni, ovvero notizie false, ingannevoli, phishing, scam, spam. Diffondere le bufale è inutile, irrazionale e in alcuni casi, pericoloso.

Catallassi

Riflessioni sulla complessità biologica, sintetica e sociale

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: