Archivi Blog

Il gregge del 95%

Torno a scrivere per il mio blog con un post lungo, ma non ho scelta, perché l’immunità di popolazione è argomento complicato. È anche molto importante, perché è diventato uno dei capisaldi della retorica della confusione che caratterizza il dibattito sui vaccini.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Si fa presto a dire vaccino – I

1. Primi passi
2. La variolazione arriva in Europa
3. Nasce l’immunologia moderna
4. Rischi e benefici
5. Immunizzazione: una pratica medica particolare
6. Immunizzazione e misure igienico-sanitarie
7. Cinque fattori chiave

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

Primi passi

Chi si ammala di talune malattie, e ne sopravvive, diviene in qualche misura immune ad esse, e ben difficilmente si ammalerà una seconda volta. Questa semplice verità era nota all’umanità fin dalla notte dei tempi.

La capacità di ogni individuo di imparare a difendersi dai microrganismi che tentano di aggredirlo non è né perfetta né infallibile. L’influenza, ad esempio, ogni anno sfugge alle difese preparate l’anno precedente.

Altro punto importante – spesso dimenticato – è che persino le più terribili malattie, anche quando non curate, molto raramente uccidono tutte le persone che contagiano. Esistono delle eccezioni, come la rabbia, ma sono pochissime. Lo stesso HIV, il virus responsabile dell’AIDS, potrebbe non essere sempre mortale: alcune persone sembrano in grado di resistere all’infezione a tempo indeterminato, pur non arrivando a guarire.

È vero anche il contrario. Perfino la malattia più banale può mettere a rischio la vita di qualcuno. La stessa influenza, anche quando non è particolarmente “aggressiva” (virulenta) può essere molto pericolosa per chi ha problemi di cuore, o per chi ha un sistema immunitario debole. A rischio sono spesso le persone anziane, i bambini molto piccoli e chi già soffre di altre malattie, così come chi sta seguendo particolari cure (ad esempio in seguito a un trapianto) che possono indebolire le difese di un organismo.

Leggi il resto di questa voce

Si fa presto a dire vaccino – II

1. Primi passi
2. La variolazione arriva in Europa
3. Nasce l’immunologia moderna
4. Rischi e benefici
5. Immunizzazione: una pratica medica particolare
6. Immunizzazione e misure igienico-sanitarie
7. Cinque fattori chiave

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

La variolazione arriva in Europa

Lady Mary Wortley MontaguLady Mary Wortley Montagu era moglie di un diplomatico britannico. Nel 1715, a causa di un’epidemia di vaiolo, perse il fratello e rimase lei stessa deturpata dalle cicatrici tipiche di questa malattia. Negli anni tra il 1716 e il 1718, durante il suo soggiorno a Istanbul, al seguito del marito, venne a conoscenza della pratica della variolazione, all’epoca ampiamente diffusa in Turchia. In occasione di una successiva epidemia fece variolare i suoi figli, che non si ammalarono. Al suo ritorno in Inghilterra si adoperò per far conoscere questa pratica anche nel mondo occidentale.

La diffusione della variolazione incontrò molte resistenze in occidente. Oltre alla prevedibile opposizione religiosa, che vedeva nelle epidemie l’espressione della volontà divina e considerava quindi blasfemo opporsi ad essa, gli stessi medici non si mostrarono sempre ben disposti verso di essa, tanto che in buona parte degli Stati Uniti la variolazione fu addirittura vietata.

Questa ostilità nei confronti di una pratica efficace nel contenere una tra le malattie più devastanti della storia dell’uomo può lasciare perplessi, ma era basata su considerazioni abbastanza solide.

Leggi il resto di questa voce

Si fa presto a dire vaccino – III

1. Primi passi
2. La variolazione arriva in Europa
3. Nasce l’immunologia moderna
4. Rischi e benefici
5. Immunizzazione: una pratica medica particolare
6. Immunizzazione e misure igienico-sanitarie
7. Cinque fattori chiave

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

Nasce l’immunologia moderna

In Inghilterra era noto da tempo che le mungitrici ben difficilmente si ammalavano di vaiolo. Ciò veniva attribuito al fatto che chi viveva a stretto contatto con i bovini, finiva prima o poi con l’ammalarsi di una malattia tipica di questi animali e molto simile al vaiolo: il vaiolo vaccino. Questa malattia, a differenza del suo omologo umano, è pressoché innocua. Nei casi più “gravi” si limita a delle piccole vescicole sulle mani, simili a quelle del vaiolo, che guariscono spontaneamente senza conseguenze.

Edward Jenner - 1833Nel 1794 il medico inglese Edward Jenner decise di provare a usare il vaiolo vaccino al posto di quello umano per immunizzare le persone, ed ebbe successo. Dopo un primo periodo di scetticismo sull’efficacia della procedura, l’idea del medico inglese, che si dimostrò efficace nel prevenire il vaiolo tanto quanto la variolazione e virtualmente priva di rischi, si diffuse in tutta l’Inghilterra.

Leggi il resto di questa voce

Si fa presto a dire vaccino – IV

1. Primi passi
2. La variolazione arriva in Europa
3. Nasce l’immunologia moderna
4. Rischi e benefici
5. Immunizzazione: una pratica medica particolare
6. Immunizzazione e misure igienico-sanitarie
7. Cinque fattori chiave

Nota: Puoi trovare l’intera serie di questi articoli raccolti in un unico file scaricabile nella pagina Free eBooks.

Rischi e benefici

Le vicende che hanno portato alla nascita dell’immunologia moderna mettono chiaramente in luce il fatto che nel decidere se immunizzare oppure no entrano in gioco due fattori importanti:

1) La pericolosità della malattia.

2) La pericolosità del procedimento di immunizzazione.

Nel caso della variolazione, la pericolosità del procedimento, anche se di molto inferiore a quella della malattia, era comunque tale da lasciare dubbiose molte persone (anche al di là delle discutibili obiezioni di natura religiosa, che pure ebbero un peso non indifferente nell’ostacolare la diffusione sia della variolazione che della vaccinazione).

La vaccinazione messa a punto da Jenner riduceva drasticamente la pericolosità del procedimento, spostando la valutazione decisamente verso l’immunizzazione.

La valutazione rischi-benefici non è però sempre facile.

Leggi il resto di questa voce

CRISPeR MANIA

NOTIZIE E OPINIONI DALLA FRONTIERA DELL'EDITING GENOMICO

Dall'atomo all'Uomo

Daniele Banfi - Giornalista

OGM Italia

L'agroalimentare italiano ha bisogno anche delle biotecnologie

Il Maschio Beta

"Beta" è un'offesa solo se si pensa che "alfa" sia un complimento

Bozze, bozze ovunque!

Bro, do you even draft?

Il mondo di Ariah

I luoghi immaginari di S.D.Nicosia

Charlotte Matteini

Il blog di Charlotte Matteini

Barbara Gallavotti

FUORI COPIONE: Appunti di giornalismo scientifico

Due Minuti di Lucidità

Il Blog di Guido Saraceni

Thoughtscapism

Trails of thoughts worth following

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

comprendi te stesso, ama la tua vita

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo. Articoli monotematici di medicina, scienza, cultura e curiosità

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il sito di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

Divulgamus

Semplifichiamo la complessità

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...