Archivi categoria: DibattitoScienza

Cervelli che vanno, furbastri che restano

Andreste a lezione di cucina da qualcuno che ha fatto carriera usando consapevolmente e sistematicamente degli ingredienti adulterati, al solo scopo di rendere le proprie ricette “più appetibili”? Soprattutto, fareste giudicare a lui la vostra preparazione?

Probabilmente no. Eppure le studentesse e gli studenti di medicina veterinaria della Federico II di Napoli si trovano di fronte ad una situazione del genere. Un professore di questa facoltà, assieme a tutto il suo team, è stato riconosciuto colpevole di avere alterato a colpi di photoshop i risultati dei propri esperimenti, in modo da ottenere il risultato (falso) che desiderava. Ci hanno costruito una carriera su questi dati falsi. Sono andati anche a relazionare in Parlamento, che sulla base di questi dati falsi, ha poi preso decisioni di una certa rilevanza.

Leggi il resto di questa voce

Lettera aperta all’umanità

Ricevo, e con piacere inoltro a tutti.

Ciao, sapiens!

Sono passato dal vostro sistema stellare nei mesi scorsi. Sì, ho fatto un fly-by del vostro sole. Nel frattempo mi sono guardato in giro, ho imparato le vostre lingue, ascoltato quello che dicevate, letto quello che avete scritto. Ho visto che avete mandato una piccola sonda ad appoggiarsi su una cometa ed un’altra a studiare l’oggetto che chiamate Plutone. Centrare un sasso che si muove a cinque miliardi di chilometri di distanza non è impresa banale, state diventando bravini in queste cose.

Ho visto però che alcuni tra voi non sembrano in grado di comprendere l’importanza di tutto questo. Leggi il resto di questa voce

Diserbare l’ignoranza

Superinfestanti. Piante che resistono ai diserbanti, allo sradicamento e anche al pirodiserbo. Un fenomeno che mi ha affascinato fin dalla prima volta che l’ho conosciuto, un bel po’ di anni fa, da prima degli gli OGM insomma. Così questa storia l’ho seguita nella sua evoluzione; parola decisamente pertinente, visto il caso.

Ho pensato di raccontarvela perché, anche se non è una di quelle cose che vi aiuterà a pagare le bollette, c’è in giro chi vorrebbe approfittare del fatto che avete altro da fare nella vita che preoccuparvi delle erbacce, e vuole vendervi una sua personale versione della vicenda. Tutto per convincervi a fare cose, in particolare quando vi trovate in una cabina elettorale. Leggi il resto di questa voce

Abbandono della Sperimentazione Animale: al via i Metodi Alternativi.

Nasce il Centro di Sperimentazione Farmacologica Alternativa (CSFA). È la LAV a guidare la cordata, mettendo sul piatto strutture all’avanguardia e i primi 4 milioni di euro.

TopoPucciosoLa stanza è anonima e le sedie in prima fila, quelle riservate alla “grande stampa” sono vuote, in quella che sembrava essere l’ennesima conferenza stampa ignorata dai media. Quei media sempre a caccia di facili sensazionalismi, a discapito della sostanza.

Invece l’annuncio è di quelli destinati ad essere ricordati negli Annali ufficiali della Comunità Scientifica.

Sono quattro i milioni di euro già stanziati dalla LAV per finanziare progetti di ricerca biomedica che non prevedono passaggi su animali; è una cifra di tutto rispetto, specialmente in una nazione come l’Italia che investe in ricerca un terzo di quanto investono gli altri paesi europei. Ma non è finita qui.

«Le recenti acquisizioni immobiliari» spiega Felicetti, presidente della LAV «ci sono servite a mettere a punto i laboratori di ricerca, dotandoli dei più moderni sistemi di simulazione cibernetica e delle più avanzate tenologie di coltivazione cellulare».

Quello che promette di essere un vero e proprio centro d’eccellenza europeo della Sperimentazione Alternativa assorbirà ventitré persone, tra tecnici e dirigenti, fin dalla sua apertura, prevista per fine settembre. A questi si aggiungeranno i ricercatori che, di volta in volta, porteranno avanti i progetti finanziati dall’apposito fondo istituito da LAV. Il CSFA potrà inoltre ospitare progetti finanziati da enti terzi, comprese università ed enti pubblici.

«Il nostro obiettivo è ambizioso» spiega la Dottoressa Kuan, esperta di Metodi Alternativi «saltando gli inutili passaggi su animali, il processo di scoperta di nuovi farmaci e nuove terapie sarà molto più rapido ed efficiente, e anche molto meno costoso». Il CSFA, infatti, sarà attrezzato per seguire tutto l’iter sperimentale, dallo studio delle malattie, fino ai primi test sull’uomo dei nuovi farmaci scoperti «Ci aspettiamo» continua la Kuan «di portare nelle farmacie italiane i primi prodotti farmaceutici davvero cruelty-free entro la fine del 2017».

L’idea di fondo è quella di mettere pressione alle grandi multinazionali del farmaco, affinché anche loro abbandonino un sistema di ricerca, la zoopiria, che pur essendo ben consolidato, si dimostra sempre più inadeguato alle moderne esigenze di rapidità, efficienza ed affidabilità. In questo modo anche i governi, a cominciare dall’Unione Europea, potranno rapidamente adeguare le norme di approvazione dei farmaci ai nuovi Metodi Alternativi.

La reazione delle grandi aziende farmaceutiche è però tiepida. «Se i Metodi Alternativi dimostreranno davvero di funzionare» spiega Francesca Suamo, portavoce di BigPharma Italia «saremo ben lieti di adottarli anche noi».

La grande rivoluzione della ricerca biomedica è cominciata, proprio qui in Italia, la patria di Galileo, padre del metodo scientifico. È infatti già possibile inviare sia la propria candidatura come personale tecnico, sia i propri progetti di ricerca. Per farlo è sufficiente inviare i curriculum e tutta la documentazione necessaria, anche via mail, direttamente al Comitato Scientifico di LAV, di cui potete facilmente trovare i contatti sul sito dell’associazione.

§

Scienza per n̶e̶g̶a̶t̶i̶ Edoardi Stoppa

Ovvero, quell’inquietante filo rosso che lega cialtroni, stampa, giudici e politica.

A dar retta a certi “giornalisti” verrebbe da pensare che per ogni vaccata esista un esperto che la sostiene. Una situazione imbarazzante per la scienza, che renderebbe assai difficile per la Casalinga di Voghera® distinguere le stupidaggini dalle cose serie. In realtà le cose non stanno proprio così, l’inghippo è nel non chiarire che cosa certuni intendono per esperto. Leggi il resto di questa voce

Due Minuti di Lucidità

Il Blog di Guido Saraceni

Thoughtscapism

Trails of thoughts worth following

The Constitutional Renaissance Call

It is up to the states to fix it.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Casi paologici

Fatti, idee e situazioni più o meno paradossali

veterinarinliberta

Sotto il camice, una persona con i propri sogni e le proprie passioni

Futura Psi

Il blog di due studentesse di psicologia

Scholarly Open Access

Critical analysis of scholarly open-access publishing

Humble Nations

Kindle Ebook Pre-made Book Cover Design, Commissions and My Fiction

Il Blog del Ninth

Poche ragazze da quelle parti.

Lou Del Bello

science journalist

nonsolotopi

Quelli che cacciamo dalle case e sterminiamo nelle città sono modelli molto preziosi per la ricerca biomedica.

LoSherpa

Non mi seguite... se vi perdete è colpa vostra

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

sijmadicandhapajiee

Piccola bottega naturalistica

MEDICINA ONLINE

Salute del fisico, benessere della mente, bellezza del corpo. Articoli monotematici di medicina a cura del dott. Emilio Alessio Loiacono

Io non ci volevo venire!

Non lo so, poi ci penso.

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

A sparkler in the dark

Pensieri, divulgazione e condivisione...

Io Non Faccio Niente

il blog di un ricercatore INFN

Divulgamus

Semplifichiamo la complessità

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

librerianatura

Sorridi! Sei sul miglior sito WordPress.com per acquistare e-book di argomento naturalistico

Mountain Bike Maintenance

Fix your own bike...

giornalismo & comunicazione...

... in agricoltura...

Nature's Poisons

Mother nature is out to get us

Lo Spirito Del Tempo

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel rifuggire dalle vecchie

Massimo D'Angeli

“When most people agree with you, worry” (“Quando la maggioranza delle persone concorda con te, preoccupati“) Julian Rappaport, psicologo

Wellcome Trust Blog

Life from a Wellcome Trust perspective

Stuff And Nonsense

Blogging about balderdash and baloney

Conferenza Nazionale sull'Energia

Energie per l'Italia del Futuro

Health & Family

A healthy balance of the mind, body and spirit